Emozioni e Forex

Forex Online
Le Basi del Forex
Grafici Base
Vocabolario Forex
Orari del Forex
Esempi di Trading
Tasso Overnight
Valute del Mondo
Trucchi Forex
Piattaforme Forex
Notizie e Analisi
Forex software
La storia del denaro
Signoraggio
Occasione
Esperienze

Forex 2020

Forex 2019

Emozioni

Forex 2018


Pandemia
Collegamenti
Vorrei esporvi alcune mie esperienze e riflessioni per quanto riguarda le emozioni che influiscono su di noi quando commerciamo e che bisognerebbe imparare a controllare. Come in ogni attività dove si possono guadagnare o perdere i soldi le emozioni hanno un forte impatto sulla nostra mente, mentre nel prendere le decisioni uno dovrebbe essere freddo e razionale. Dopo una lunga esperienza nel commerciare le valute, ancora oggi mi succede troppo spesso di fare una mossa sbagliata per colpa della pressione psicologica. Ecco una mia esperienza con una posizione che mostra come le emozioni possono condizionare le nostre decisioni. Mi permetto di essere un po' largo nella descrizione, per spiegare meglio come è andata questa vicenda.

Verso la fine del mese di marzo di quest'anno (2019) sono partito con mia moglie per una lunga vacanza di 3 settimane in un paese asiatico. La prima parte era un viaggio di 2 settimane, e alla fine una settimana di vacanza vera e propria in una isola sperduta nell'oceano Indiano. Mi farebbe tanto piacere affermare che il viaggio è stato pagato con i soldi che ho guadagnato su Forex, ma questo non sarebbe vero: soltanto una parte delle spese è stata coperta da questa fonte di guadagno. Quando parto per una vacanza cerco di lasciarmi tutto alle spalle, cioè il lavoro, i miei hobby, incluso anche Internet. Per me la vacanza è prima di tutto un cambiamento di ritmo e delle abitudini. Qui devo sottolineare che non possiedo uno Smartphone (mai avuto nemmeno un semplice cellulare) e non sono di quelli che passano mezza giornata su Instagram e Facebook (non ho nemmeno i relativi account). Durante il viaggio sono preso da quello che mi circonda, dalla natura, dalle persone, dai loro comportamenti e abitudini, e ovviamente anche dai cibi e bevande locali.

Quando siamo arrivati sull'isola, per riposare dopo un viaggio abbastanza intenso dove ci spostavamo tutti i giorni, il ritmo è diventato lento e rilassante. Il caffè mattutino sul terrazzo del nostro bungalow immerso nella giungla era la mia parte preferita della giornata. Si proseguiva con la prima colazione, si andava in spiaggia fino a pranzo, e si tornava là anche dopo pranzo. Nel tardo pomeriggio facevamo un aperitivo, dopodiché seguiva la cena e a letto si andava presto. Mi seguiva il libro, un giallo, che avevo scelto per questo viaggio. L'unico posto dove era presente il Wi-Fi era la zona dell'accettazione, dove si trovava anche il bar. Dopo 2 giorni, trascorsi in pace assoluta, ho chiesto il permesso a mia moglie di usare il suo Smartphone: era di buon umore anche lei e mi ha concesso il suo aggeggio preferito. Ho aperto il mio account Forex per vedere la situazione. Una delle posizioni si era chiusa con il profitto e mi è venuta subito voglia di reinvestire il capitale a disposizione.

Forex - commercio con le valute

Ho dato ordine di vendere la coppia USDTRY (dollaro statunitense – lira turca) quando raggiunge il valore di 5,6500. Era il 5 aprile (venerdì) e il valore si aggirava intorno a 5,62, cioè mancava poco per attivare il mio ordine. Ero troppo impaziente. I giorni precedenti il valore cresceva e avevo paura che potesse scendere prima che io sfruttassi l'occasione. Il ragionamento era: se pongo l'ordine troppo in alto, il prezzo potrebbe non raggiungere il valore e io perderei l'occasione che in quel momento valutavo come buona. Lunedì successivo, dopo la riapertura dei mercati, il dollaro ha iniziato a crescere fortemente, la posizione è stata aperta, e dopo avevo già una notevole percentuale di perdita. Per comprendere meglio la storia, specifico che ho usato la leva per 10. Visto il negativo andamento, ho alzato subito il limite "blocco perdita", per garantire la tenuta a lungo periodo della posizione.

Nel frattempo il viaggio era arrivato al termine, ma il dollaro ha continuato la sua ascesa; la direzione contraria a quella nella quale io speravo. Verso la metà di maggio è stato raggiunto il prezzo massimo di 6,2445, quasi l'11% in più rispetto alla mia apertura. Moltiplicando questo valore con la leva x10, significa che in quel momento perdevo più del 100% dell'importo investito. Per fortuna, il "blocco perdita" era sufficientemente alto. La linea del grafico aveva finalmente iniziato la discesa e il mio respiro era meno affannoso. Così siamo arrivati al 5 giugno quando il valore ha sfiorato quello dell'apertura, ma dopo il dollaro è rimbalzato e tornato a crescere. E' importante sottolineare che la posizione dava quotidianamente un piccolo guadagno grazie all'interesse overnight positivo e che già in quel momento avevo guadagnato un bel po' di interessi. Potevo anche permettermi di chiudere la posizione con una limitata perdita, e di avere un guadagno complessivo grazie al tasso positivo. Tutti questi forti movimenti che si vedono nel grafico sottostante sono dovuti al fatto che il presidente turco aveva licenziato il presidente della banca centrale e messo al suo posto un uomo di sua fiducia. I mercati hanno reagito fortemente e questo spiega il ballo della coppia. Avevo paura che avrebbe potuto succedere di nuovo qualcosa di forte e che io potessi uscire dal campo positivo.

Andamento della coppia USDTRY tra febbraio e giugno 2019

Alla fine è arrivato il 24 giugno e ho deciso di chiudere manualmente la posizione. La perdita era del 18,48%, ma in 2 mesi in mezzo si è accumulato un guadagno grazie all'interesse positivo del 45,08%. Il risultato finale era un profitto del 26,6%; tutto sommato ero molto contento. Era la prima volta che riuscivo ad avere un profitto grazie all'interesse positivo, nonostante la posizione è stata chiusa con una perdita. Come si vede dal grafico soprastante, che ho troncato intenzionalmente a 3 giorni dopo la chiusura, il valore è rimasto più alto di quello dove avevo chiuso ed abbastanza uniforme. Mi sembrava di aver trovato un buon compromesso nel chiudere la posizione. Qui sotto c'è lo stesso grafico, ma spostato a destra, che mostra l'andamento fino ad oggi, quando scrivo questo articolo (fine di agosto). Si vede che il dollaro ha continuato a indebolirsi e che con un po' di pazienza (e coraggio) potevo non soltanto evitare di chiudere in perdita, ma di fare un bel profitto.

Andamento della coppia USDTRY tra aprile ed agosto 2019

Qui si possono osservare due momenti psicologici con il quali mi incontro spesso:

1) La fretta di aprire una posizione per non perdere una buona opportunità (come mi sembrava in quel momento, ma spesso si mostra una valutazione errata).
Supponiamo che il prezzo di una coppia di valute sale e che vogliamo venderla. È ideale vendere quando il grafico raggiunge la cima, un momento prima o dopo che inizia a scendere. Ad un certo punto il mio istinto mi dice che il trend cambierà e io vendo direttamente, senza fare un ordine. Il problema è che non è detto che la cima sia stata raggiunta. Il problema vero è che la cima potrebbe essere ancora molto lontana e che in poche ore si può trovare con una notevole perdita. Nel mio quaderno mi sono scritto la raccomandazione: aprire sempre tramite un ordine, almeno 50 punti in più o in meno rispetto al valore attuale. La raccomandazione è buona, ma il problema è che non la rispetto sempre. Concluderei: è meglio perdere una buona occasione che aprire male una posizione che nel futuro potrebbe portare ad una perdita.

Plus500 è uno dei leader nel mercato di Forex e dei CFD

2) L'impazienza di chiudere una posizione per paura che il trend cambi e va nella zona della perdita.
Succede frequentemente che una posizione si trova nel campo positivo, ma la variazione è forte e si ha paura che possa tornare nel campo negativo, con la relativa perdita. Così a volte si chiude la posizione con un profitto minimo, dopodiché si scopre che, lasciandola aperta più a lungo, il guadagno sarebbe stato molto più alto, cioè si sarebbe chiusa con il limite “prendi profitto”. Quando avviene questo, sono dispiaciuto ma alla fine mi consolo in quanto si poteva, se le cose andavano diversamente, avere una perdita; nel mio concetto di Forex questo è da evitare ad ogni costo. È tutto una questione di esperienza, pazienza, prudenza e coraggio.